Ci affidiamo a cookies per capire meglio l'utilizzo del sito da parte dei nostri clienti.
We believe we have an online store closer to you. Would you instead like to visit: us Trionic USA

11 giu 2019

Decisi che ne valeva la pena a qualunque costo!

Il Veloped è più di un semplice deambulatore; è la mia “carrozzina della libertà”. Voglio vivere appieno ogni giorno con il mio nuovo Veloped.

Il mio nome è Gail. Sono una signora di 72 anni affetta da una patologia genetica del tessuto connettivo. Le mie articolazioni sono deboli e soffro di un dolore cronico. Ho iniziato ad avere bisogno del deambulatore circa 9 anni fa. Per muovermi in casa e per brevi camminate uso un bastone da trekking e sono rimasta delusa dall'acquisto di 4 diversi deambulatori. Uno di questi avrebbe dovuto essere un all-terrain, quindi idoneo per ogni tipo di terreno, ma non riusciva nemmeno a superare una crepa nel marciapiede. Infatti sono anche inciampata in una di queste buche e cadendo mi sono ferita. Negli ultimi 8-10 anni ho vissuto quasi in isolamento, perchè impossibilitata ad uscire in compagnia per una passeggiata o per andare dove mi piace.  

“Non ero pronta a rinunciare alla persona che volevo essere, quindi continuai a cercare online altre opzioni.” 

Decisi che ne valeva la pena a qualsiasi costo perchè non volevo continuare a vivere quel tipo di vita. Trovai il sito del Veloped e, uno dei costruttori, mi aiutò a scegliere il dispositivo più idoneo alle mie esigenze, ovvero il 12” Sport.

Il Veloped arrivò giusto in tempo per le mie vacanze sulla costa del Maine, dove avevo preso una casa in affitto con i miei amici. Quello è stato il momento in cui ho capito che la mia vita era cambiata. Il mio Veloped mi aveva restituito la libertà. Ero in grado di camminare su rocce e radici, di scendere dalla collina verso la sabbia ecc. Guardavo la vita da tutta un'altra prospettiva. Non mi sentivo più intrappolata nel mio corpo. E' sorprendente come gli altri tendano a metterti in disparte quando non sei più la stessa persona. In Maine ho fatto moltissime camminate, ogni volta che ne avevo voglia. I miei amici e mio marito scherzavano sul fatto che ogni tanto sparivo sulle mie “hot wheels”. Ero anche in grado di salire al faro in cima ad un'isola o di camminare su spiagge rocciose. Mi sentivo come la star del momento: il Veloped mi metteva sempre al centro dell'attenzione. Le persone mi chiedevano, per informazione personale o per conto di altri, cos'era il Veloped, dove l'avevo comprato ed il sito web dove cercare maggiori informazioni.

Il Veloped è più di un semplice deambulatore; è la mia “carrozzina della libertà”. Voglio vivere appieno ogni giorno con il mio nuovo Veloped.                                Diversi anni fa ci siamo trasferiti dalla nostra casa a 2 piani perchè non potevo più fare le scale. Ci siamo spostati in un quartiere diverso che non avevo avuto modo di esplorare prima. Adesso lo farò. Ogni volta che ci rechiamo in un posto nuovo – un parco, la spiaggia etc. - mi sento piena di speranza. E, ovviamente, adesso posso anche guardare il miei nipoti che giocano a calcio, ecc.  

“Da molti anni prendiamo una casa in affitto al mare per il Giorno del Ringraziamento, per riunirci tutti insieme e festeggiare. Non ho mai camminato su quella spiaggia, ma quest'anno lo farò!”

Come ho già detto, merito il meglio e così come me, anche tutti gli altri. Vale sicuramente la pena riprendervi parte della vostra vita. E' bellissimo poter guardare avanti, non indietro. Non fraintendetemi – mi ero reinventata in qualche modo...avevo iniziato a studiare fotografia e a cimentarmi un po' nella scrittura. E' normale dover reinventare se stessi quando si invecchia ma io ho potuto far tornare l'orologio indietro. Una vera benedizione.